Taurisano - Lecce - Italy
+39 392 9716088 - +39 3774128160
info@weddingplannerlecce.it

Mi sposo! Ma quando?

Le previsioni meteo non potranno smentirci: si avvicina a grandi passi la stagione più calda dell’anno. Almeno per chi ha in mente di sposarsi. E, di conseguenza, per chi ha il compito di fare in modo che tutto fili liscio. Il wedding planner, solitamente, di questi tempi, alle prese con agende fitte di appuntamenti da incastrare.


Inizia con la primavera, infatti, il periodo del calendario più gettonato dalle coppie per le loro nozze.


La prima ragione è di natura climatica: la bella stagione ha già fatto capolino ma le giornate non hanno ancora raggiunto temperature troppo elevate, che possono costituire un fattore di scomodità per la cerimonia e tutti i correlati.
In primavera, poi, la natura si risveglia e in molti casi è un’esplosione di forme e colori, perfetta cornice a servizi fotografici di sicura riuscita.


Inoltre, la primavera risveglia anche la voglia di far festa, di uscire e di godersi la vita: ottimo punto di partenza per una vita coniugale di successo.


C’è da considerare, tuttavia, che i mesi di marzo ed aprile sono spesso piovosi. E, nonostante si dica che la sposa bagnata avrà un matrimonio fortunato, le dirette interessate preferiscono, in genere, non trovarsi a fare i conti con la pioggia.
Volendo pertanto evitare i “rischiosi” marzo e aprile, la scelta si restringe ai mesi di maggio e giugno, anche se alcune tradizioni sconsiglierebbero il matrimonio di maggio, in quanto mese solitamente dedicato alla Madonna.


La scelta obbligata è dunque giugno? Molti fissano le nozze in questo mese, che tra l’altro è il mese di Giunone, simbolo di unioni fortunate. La conseguenza di tanto affollamento è che i prezzi delle location e dei servizi foto-video salgono alle stelle. Diventa pertanto complicato assicurarsene la disponibilità per la propria data, a meno di prenotarla con largo anticipo.

Quindi: o si organizza tutto per tempo oppure si può sovvertire la tendenza ed optare per un’altra stagione. Magari meno gettonata ma forse anche meno “pazzerella”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *